Polonia: gruppo gay rivendica falso attentato - warsaw 1 - Gay.it Archivio

Polonia: gruppo gay rivendica falso attentato

Una organizzazione sconosciuta di omosessuali ha rivendicato la posa di più di una dozzina di falsi ordigni in differenti punti di Varsavia.

VARSAVIA – Una organizzazione sconosciuta di omosessuali ha rivendicato la posa di più di una dozzina di falsi ordigni in differenti punti di Varsavia.
“Voi paralizzate la nostra vita allora noi paralizziamo la vostra” hanno scritto gli autori ai media polacchi firmandosi “Brigate Gay Power”.
Il messaggio, di sette pagine, attacca direttamente Lech Kaczynski, candidato della destra conservatrice per le elezioni presidenziali di domenica prossima, conosciuto per la sua condanna dell’omosessualità
Gli autori hanno indicato di avere posato 15 falsi ordigni e hanno dichiarato di avere a disposizione vero esplosivo “da testare”.
M. Kaczynski ha espresso dubbi sulla credibilità delle rivendicazioni.
“Penso che sia una falsa rivendicazione”, ha dichiarato alla stampa annunciando un premio di 26.000 euro per chi fornisse informazioni sugli autori dell’attentato.
La polizia ha confermato di avere ritrovato tredici false bombe.
“I pacchetti danno l’impressione di essere di vero esplosivo” ha spiegato il comandante in capo Ryszard Siewierski.