SOLDI: DOMANDE DAI LETTORI - soldi sorride02 3 - Gay.it Archivio

SOLDI: DOMANDE DAI LETTORI

Un nuovo servizio di Gay.it, per esaminare meglio l’assetto del vostro portafogli.

Da oggi diamo spazio anche alle vostre domande, scegliendo di volta in volta tra le molte e-mail pervenuteci.
Ci scrive Fabio da Massa:
“….il mio patrimonio attuale è di circa 27000 € così suddiviso: 18000 € Bot annuali 15/09/04, 2000 azioni Bnl, 262 azioni Enel, 100 azioni Fiat, (circa 5644 € di titoli azionari), e un piano di accumulo di tipo previdenziale con scadenza 2009 (ad oggi accumulati circa 3350 €).
Ho 31 anni, sono impiegato statale, guadagno circa 16500 €, ed ho un muto per la casa la cui rata mensile è di 465 €.
Non ho altri debiti e neppure progetti importanti di spesa nel futuro immediato.
In questo periodo la mia capacità di risparmio è quasi nulla.
Posso considerare giusta la mia allocazione del portafoglio?”

Ciao Fabio, possiamo dire che la tua situazione finanziaria è abbastanza tranquilla e ben diversificata.
Manterrei sicuramente le azioni in portafoglio (che peraltro da inizio anno presentano ottime performance dopo un periodo non felicissimo ed offrono prospettive incoraggianti per il futuro) e addirittura ne incrementerei il peso percentuale nel tuo portafoglio (attualmente il 20% circa) in considerazione del fatto che almeno sulla carta non hai grosse esigenze nel breve periodo, e forse i 18000 € di Bot sono un po’ troppi.
Togliendone una parte (5000 €) potresti per esempio acquistare titoli tecnologici o telefonici (Tim, Stm, Telecom), energetici (Eni, Snam), o dei media (Mediaset); avrai così aggiunto nuovi settori al tuo “giardinetto titoli” che risulterebbe maggiormente diversificato e composto comunque da società del Mib30.
In alternativa potresti puntare su fondi azionari, e magari sulle aree che in questo momento non sono particolarmente brillanti come Europa e Paesi Emergenti, sfruttandone le possibili potenzialità nel lungo termine.
Per il resto non apporterei sostanziali modifiche.
Solo un consiglio: dato che non riesci in questo periodo a metter via nuovi risparmi, potresti provare ad aumentare il piano di accumulo con importi non elevati e gradualmente.
In tal modo ti forzeresti “psicologicamente” al risparmio senza grossi impegni ed adottando la politica dei piccoli passi.
Le nonne dicevano: “tanto poco fa il molto”…..

Per tutti coloro che desiderassero porre domande o avere la nostra opinione in merito alle questioni finanziarie, basta scrivere a: [email protected] , specificando l’inserimento nella rubrica “LA LENTE DI INGRANDIMENTO”.
Le risposte saranno pubblicate in questa rubrica garantendo a tutti l’anonimato.

di Sirio Belli