TORNA IL CINEMA DELLE DONNE - Show me - Gay.it Archivio

TORNA IL CINEMA DELLE DONNE

A Bologna dal 17 al 20 novembre torna il Festival “Immaginaria”: 90 produzioni indipendenti da 24 paesi per autrici e spettatrici ribelli, lesbiche, eccentriche.

BOLOGNA – Dal 17 al 20 novembre, dopo un anno di silenzio, torna a Bologna “Immaginaria“, il “Festival Internazionale del Cinema delle Donne. Ribelli, Lesbiche, Eccentriche”.
La manifestazione nata 13 anni fa, e che negli anni è diventata un punto di riferimento in Europa per le produzioni indipendenti femminili, ha dovuto rinunciare all’edizione 2004 per la mancanza di fondi che, insieme al lavoro volontario di tante donne, sono necessari per la sua realizzazione.
Per il 2005 “Immaginaria” torna invece al suo pubblico con una dodicesima edizione particolarmente ricca e un nuovo nome: non più “Festival Internazionale del Cinema Lesbico”, ma “Festival Internazionale del Cinema delle Donne”, con sottotitolo “Ribelli, Lesbiche, Eccentriche”, a sottolineare la volontà di continuare a proporre lo sguardo femminile sul mondo a 360 gradi.

TORNA IL CINEMA DELLE DONNE - locandina immaginaria05 - Gay.it Archivio

E quest’anno saranno davvero tanti i temi toccati con le proiezioni in programma: si va dall’immigrazione ai diritti civili, dalla questione mediorientale alla religione, dalle mutilazioni genitali all’identità di genere, dalla violenza all’etaismo.
Saranno circa 90 le pellicole in visione, proiettate nelle due sale del Cinema Lumière, in via Azzo Gardino, e nella capiente sale del Cinema Jolly di via Marconi.
I film, suddivisi nelle sezioni narrativa, sperimentale, animazione e documentario, provengono da 24 paesi, tra cui Albania, Colombia, Iran, Israele, Malesia, Palestina, Singapore.
Tra i titoli, da segnalare la prima italiana del nuovo film “Show me” (foto accanto al titolo) di Cassandra Nicolau, la regista indipendente canadese vincitrice nel 2002 del Premio Immaginaria della sezione Narrativi, e, sempre in prima italiana, il divertente lungometraggio narrativo “Girl Play” di Lee Friedlander.
Attesa anche per il documentario “Double Dare” di Amanda Micheli, premiato nell’ottobre 2004 al festival di Los Angeles, e per alcuni forti documentari di denuncia sulla condizione femminile provenienti dal Medioriente.
“Immaginaria”, che è organizzata dall’associazione culturale lesbica Visibilia di Bologna, ha ricevuto il patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento dello Spettacolo, dell’Assessorato alla Cultura della Regione Emilia-Romagna e dell’Assessorato alla Cultura della Provincia di Bologna.
Per informazioni e aggiornamenti sul festival: www.immaginaria.org, 051-6494276, info@immaginaria.org
Clicca qui per discutere di questo argomento nel forum Cinema.